Seleziona una pagina
Total Wall e Photostream hanno coinvolto il pubblico di piazza Gae Aulenti ritraendo l’evento attraverso i maxi wall degli IBM Studios

 

In collaborazione con IBM, SocialMeter ha portato sui mega schermi degli IBM Studios Milano il ritratto social del Think Summit 2019, seguendo e riproponendo visivamente tutti gli sviluppi dell’evento in real time.

Dal 21 al 26 giugno, infatti, gli IBM Studios in piazza Gae Aulenti, che hanno ospitato la Città della Tecnologia, sono stati resi unici dai grandi Photostream e Total Wall visualizzati sui ledwall, creando un bellissimo impatto visivo ed incoraggiando l’interazione del pubblico con l’evento sia online che offline.

Luca Altieri, CMO di IBM Italia, ne commenta così la presenza:
“Il Total Wall ci ha permesso di portare direttamente in Piazza Gae Aulenti a Milano, attraverso i nostri ledwall esterni, i momenti salienti e le foto di ciò che stava accadendo nella Città della Tecnologia, raccogliendo dai Social le esperienze dei partecipanti. Tutto ciò ha prodotto un notevole impatto di immagine, rendendo unico l’IBM Studios.”

L’evento, patrocinato dal Comune di Milano, ha voluto celebrare lo stato dell’arte dell’innovazione parlando di dati ed AI, cloud ed infrastruttura, sicurezza e resilienza, ponendosi l’obiettivo di accompagnare le aziende italiane verso la digital reinvention in chiave cognitiva.

Per fare ciò, l’agenda delle sei giornate è stata ricca di speech, sperimentazioni ed esperienze immersive. Un insieme eclettico e di alto profilo quello degli ospiti presenti: da Alessandro Baricco e Umberto Guidoni, a Luisa Orizio ed il Milanese Imbruttito.

I due Wall sono stati alimentati da un monitoraggio su Twitter e Instagram degli hashtag ufficiali #ThinkMilano e #IBMStudiosMilano, che ha permesso di analizzare il parlato social dell’evento.

Tra gli speaker che hanno ricevuto più menzioni, al primo posto Enrico Cereda, CEO di IBM Italia, che ha aperto la giornata del 24 insieme all’ospite d’eccezione Alessandro Baricco, intervenuto in particolar modo sul suo ultimo libro The Game.

Al secondo posto Luca Altieri, CMO dell’azienda, che nell’arco dei sei giorni di evento ha saputo intrecciare una storia variegata dai numerosi temi. Sul terzo gradino Nicoletta Boldrini, Direttore di AI4Business, intervenuta in ambito Cloud.

Una hashtag cloud estremamente popolata ha messo in primo piano i due hashtag ufficiali ed il brand IBM, seguiti dagli argomenti principali come AI e cloud, ma anche digital reinvention, industria 4.0, goodtech e innovazione.

La nuvola ha riflesso il grande interesse del pubblico non soltanto verso i temi centrali dell’evento, ma anche verso le moltissime sfaccettature discusse: dalla cognitive enterprise al quantum computing, dallo storytelling al digital decluttering, fino all’assegnazione delle Olimpiadi 2026 a Milano-Cortina (annunciata nei giorni dell’evento).

Il monitoraggio ha fornito un’interessante conferma del fatto che nonostante Instagram sia oggi per molti il social prescelto, Twitter rimanga il più utilizzato in ambito business. Le immagini pubblicate su Twitter sono state infatti oltre 1000 rispetto al centinaio di Instagram.

Il Think Summit ha reso Milano ancor più capitale tecnologica, portando sul palco ospiti d’eccezione, realizzando esperienze di co-creazione e creando un evento accolto con entusiasmo dal mondo social come dal pubblico offline.

Fare parte della Città della Tecnologia ha permesso a SocialMeter di studiare ancor più da vicino, nell’ambito di Think Milano, l’incontro tra social e persone, per comunicare l’importanza dell’incontro tra persone e tecnologia.

Per conoscere tutta l’analisi social dell’evento scarica gratuitamente il report qui.